voto popolare

Era una guerra che non accennava mai a finire, quella del 1915-1918 ma Don Orione aveva fede che la Madonna avrebbe aiutato a por termine a quel conflitto. Ed è proprio il 29 agosto 1918 che “a voce di popolo, – è lui che riferisce – si è fatto voto a Maria Santissima che si … Continua a leggere…

Pio XII: benedice ed illumina la Statua

Alle ore 21 del 28 agosto giungono al santuario i Cardinali Siri e Roncalli, l’Arcivescovo Melchiori, il Vescovo ausiliare Angeleri, il Vescovo di Bobbio, Mons. Zuccarino e tutte le autorità per attendere il collegamento con la radio vaticana, previsto per le ore 21.15 e preannunciato con uno squillo di tromba. All’ora stabilita risuona il concerto … Continua a leggere…

prima pietra

Il 23 ottobre 1926, alle ore 16, il Cardinal Carlo Perosi, fratello del maestro Lorenzo si porta a S. Bernardino per la posa della prima pietra del Santuario alla Madonna della Guardia. “La prima pietra del Santuario – aveva già bene precisato Don Orione non è una pietra qualunque, ma un mattone della Porta Santa … Continua a leggere…

inizio dei lavori

La domenica in Albis (15 aprile 1928), vigilia dell’inizio dei lavori, dopo di aver procurato picconi, vanghe e badili, Don Orione, particolarmente contento, dà una Buona notte diversa ai chierici riuniti in Cappella: “Domani, dunque, partirete di qui, anzi, partiremo di qui, perché, in testa, voglio esserci io a guidarvi e a farvi strada, almeno … Continua a leggere…

un miracolo: la caduta del chierico Brunello

Il 17 ottobre è una bella giornata autunnale, come ci sa regalare anche il cielo del Piemonte, quando è bello. Sotto l’occhio vigile di Michele Bianchi un chierico, con il muratore Mario Battegazzore, è impiegato a smontare un’impalcatura, che va rifatta più in alto per i lavori di incastellatura del tetto. Verso le 11 avviene un … Continua a leggere…