Celebriamo la XXXII Domenica del Tempo Ordinario. Avvicinandosi il termine dell’Anno liturgico, la Liturgia ci invita a meditare sul nostro futuro, sulle cose ultime e definitive che interesseranno la nostra esistenza dopo la morte. Ma pensare al nostro futuro non vuol dire evadere dal presente, ma viverlo in maniera sempre più autentica ed impegnata. Gesù ci insegna che l’eternità la stiamo preparando già fin d’ora. Lasciamoci incontrare dal Signore risorto perché ridesti in noi la gioia della vita eterna.

.

.

.

 

.

Pin It on Pinterest