La Famiglia Orionina di Tortona riunita in preghiera per l’anima del caro don Roberto Simionato – FOTO ed AUDIO omelia

SERVO BUONO E FEDELE

Ieri, 25 giugno, è deceduto nell’Ospedale Dupuytren di Buenos Aires (Argentina), il carissimo don Roberto Arcángel SIMIONATO, sesto successore di Don Orione, Direttore generale dal 1992 al 2004. La Famiglia orionina in Tortona si è subito riunita in preghiera, oggi 26 giugno alle ore 18 con una celebrazione eucaristica presieduta da Fra Luigi Fiordaliso, suo vicario generale e carissimo amico.

Nell’omelia don Fiordaliso oltre ad aver sottolineato il loro legame di amicizia ha ricordato come don Simionato ha preso in mano le rediti della Congregazione come superiore generale in uno dei momenti più difficili ovvero dopo la tragica morte improvvisa a causa di un incedente stradale del superiore ed economo generale don Masiero e don Riva. Ha concluso evidenziando a tutti come San Paolo nella sua lettera ai Romani ci ricorda che nessuno vive e morte per se stesso ma per il Signore che è la nostra meta definitiva. Alla celebrazione è stato provvidenziale e di famiglia, la presenza del gruppo di pellegrini orionini provenienti dal Cile che in questi giorni è a Tortona per visitare i luoghi natali del Santo. Preghiamo per l’anima del caro don Simionato che don Orione lo accompagni per mano al Signore per ricevere la ricompensa dei servi buoni e fedeli.    

Note biografiche (dal sito generale della Congregazione www.donorione.org)

Don Roberto SIMIONATO è stato il sesto successore di San Luigi Orione, ed ha avuto la grazia di vederlo canonizzato in Piazza san Pietro a Roma, il 16 maggio 2004, da Giovanni Paolo II. Ha guidato la Piccola Opera della Divina Provvidenza dal 1992 al 2004. Originario di Castelminio di Resana (Treviso), dov’è nato il 29 luglio 1942. Dopo la guerra, la sua famiglia numerosa emigrò in America in cerca di migliori condizioni di vita e di lavoro. È cresciuto a Mar del Plata, a sud di Buenos Aires, in Argentina, dove conobbe l’Opera di Don Orione, frequentandone le scuole fin da piccolo, trovando così naturale farsi orionino quando sentì nel cuore la chiamata del Signore.

Entrò in seminario a Claypole, fece il noviziato nel ‘59, emise la prima Professione religiosa l’11 febbraio 1960. Studiò la filosofia a Claypole, mentre fece il Tirocinio a Santiago del Cile dal 1963 al ’65. Inviato in Italia per gli studi ecclesiastici, emise la Professione perpetua a Tortona l’11 ottobre 1966. Completò quindi gli studi, a Roma presso la “Lateranense” e conseguì la licenza in Teologia. Ricevette l’ordinazione Sacerdotale il 29 novembre 1969 in Mar del Plata (Argentina).

Nel ’70 fu prefetto e insegnante a Claypole; dal ‘71 al ‘73 vicario parrocchiale e insegnante a Victoria, dove, al contempo, frequenta l’Istituto Pastorale dell’Adolescenza a Buenos Aires. Fu Direttore a Barranqueras, fino al ‘77 e poi Parroco a S. José di Mar del Plata fino al 1981. Dopo un anno come incaricato della pastorale giovanile e vocazionale, nel 1982 viene nominato Direttore della Provincia religiosa “Nostra Signora della Guardia” (Argentina, Uruguay, Paraguay).

Nel Capitolo generale del 1987 viene eletto Vicario generale dell’Opera Don Orione, guidando la Congregazione in momenti difficili a seguito della tragica morte dell’allora Direttore generale Don Giuseppe Masiero avvenuta a Caracas (Venezuela) nel 1991. Presiede quindi il Capitolo del ’92, che lo eleggerà sesto successore di Don Orione, carica riconfermata dall’ XI Capitolo del 1998. Don Simionato ha preso parte ai lavori dal VII al XV Capitolo, rilanciando lo spirito missionario e carismatico di San Luigi Orione. Egli, infatti, ha sempre dimostrato un grande amore per la Piccola Opera, e con lo sguardo proiettato in avanti ha sostenuto con convinzione il progetto missionario per l’intera Congregazione, specialmente in Asia. Inoltre, nel corso del suo mandato, ha sostenuto e accompagnato i laici orionini nella fondazione del MLO.

Al termine del suo incarico, dopo un corso di spiritualità a Madrid, e un anno come rettore del Santuario di Itatí in Argentina, è stato in Cile come direttore Viceprovinciale (2005-2012). Tornato in Argentina nel 2012, ha continuato l’apostolato in varie case: a Barranqueras Chaco (2012-1013) come Incaricato del Collegio e vice parroco, a Itatì (2014-15) Rettore del Santuario e direttore; a San Miguel  (2016-2017) prima come aiutante nella Formazione del Teologico e poi come Maestro dei Novizi. Dal 2018 risiedeva nella comunità di Claypole-Cottolengo, dove è stato Responsabile della Vicaria “N.S. de Lujan” e cappellano del Cottolengo.

AUDIO OMELIA (fra Luigi Fiordaliso)

VIDEO RICORDO (anno 2000, consegna del cuore agli Argentini)

FOTO