29 giugno 2024 – Insediato il nuovo consiglio della Provincia Religiosa “Mater Dei” delle PSMC.

SAMARITANE AL SERVIZIO DEI FRATELLI

Nella solennità dei Santi Pietro e Paolo, sabato 29 agosto 2024, è stato insediato ufficialmente il nuovo consiglio della Provincia Religiosa “Mater Dei” delle PSMC con una solenne celebrazione nella Casa Madre di Tortona. Alla presenza della Madre generale Sr. M. Alicja Kędziora, dell’intera Famiglia Carismatica Orionina con alcuni suoi rappresentati, autorità civili di Tortona e di Pontecurone, alle ore 18 con le note del canto d’ingresso della corale di Pontecurone è iniziata la solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Loris Giacomelli, parroco del paese natale del nostro fondatore. Nella riflessione don Loris ha evidenziato le figure di questi due “giganti della Chiesa” che in questo giorno celebriamo ed ha soprattutto invitato a guardare e trarre da loro l’esempio di una fede e di una carità operosa per la nostra vita. Al termine della celebrazione la Madre generale con un semplice ma nello stesso tempo solenne rito, dopo aver ringraziato Sr. M. Gemma e Sr. M. Mihaela che terminano il loro mandato rispettivamente di superiora e segretaria, ha letto i decreti di nomina della nuova superiora e suo consiglio. Madre Mabel Spagnuolo, nuova superiora provinciale insieme alle sue consigliere, Sr. M. Anselma Scanu, Sr. M. Sabrina Murzi, Sr. M. del Carmen Aquino e Sr. M. Gabriella Perazzi, iniziano il loro mandato per il prossimo triennio 2024-2027 al servizio della Provincia religiosa “Mater Dei”. Madre Mabel nel salutare e ringraziare i presenti ha subito sottolineato l’importanza dell’unità e della vicinanza di tutta la Famiglia orionina. “Noi siamo state scelte per questo servizio di governo provinciale, ha detto Madre Mabel, ma fin da subito abbiamo bisogno della vicinanza concreta di tutti perché solo così possiamo compiere il bene che ci chiede ogni giorno il nostro Don Orione. La giornata si è conclusa con un momento di fraternità e di musica mentre la mattina successiva l’intero consiglio, ha partecipato in Santuario alla prima Messa delle ore 8 e subito dopo si è recato intorno all’urna del Fondatore per una preghiera e affidamento del servizio che andranno a compiere. A Madre Mabel e al suo consiglio la nostra preghiera, la nostra vicinanza, la nostra gratitudine per aver accettato questo servizio così importante e delicato per la Congregazione. Per loro, con loro e a loro diciamo “Caritas Christi urget nos” (l’amore del Cristo ci possieda).        

AUDIO OMELIA (don Loris)

FOTO

VIDEO