Alle ore 18, presso la Basilica Santuario “Madonna della Guardia” è stata celebrata la Messa “in Coena Domini” ed al termine presso il tempietto della Madonna dove è stato allestito l’Altare della Reposizione, è stato deposto il Signore Gesù. Una celebrazione che ha visto bel numero di fedeli che hanno pregato e partecipato con il canto animato dall’organista del Santuario Alberto Do e i giovani dell’oratorio. Il vice parroco Don Sergiu Ursache nell’omelia ha sottolineato quanto l’amore di Dio si manifesta nel suo donarsi con il suo corpo ed il sangue.”Questi giorni siamo davvero un impegno spirituale per tutti noi per arrivare alla Pasqua del Signore rinnovati nel cuore perchè il Signore non rimane nel sepolcro. Ha rimarcato don Sergiu: “Dobbiamo in questi giorni chiedere al Signore la grazia di essere sempre più fratelli nel ‘lavarci i piedi gli uni gli altri’ ciò significa creare sempre quella fratellanza che ci deve contraddistinguere “. E’ stato compiuto il gesto della lavanda dei piedi ad alcuni parrocchiani e mentre si compiva questo gesto, il rettore don Vanoi ha versato l’olio “vecchio” del Sacro Crisma nel braciere ai piedi della Croce per espandere il profumo e la fragranza di Cristo. Alla sera è stata animata un’ora di adorazione davanti all’altare della reposizione ed un gruppo di parrocchiani ha compiuto in preghiera la visita di alcuni altari della reposizione cittadini.

GUARDA LE FOTO (clicca qui)