Tortona (Santuario): Sabato 11 maggio alle ore 21 elevazione spirituale in onore di Don Orione con la presenza del Vescovo Viola

Tortona (Santuario): Sabato 11 maggio alle ore 21 elevazione spirituale in onore di Don Orione con la presenza del Vescovo Viola

Sabato 11 maggio 2019 alle ore 21 presso la basilica Santuario “Madonna della Guardia” si terrà un’elevazione spirituale dal titolo “Un cuore grande” in onore di San Luigi Orione. Sarà un momento di meditazioni proposte dal nostro vescovo Mons. Vittorio Viola dagli scritti di Don Orione, intervallate da brani musicali dell’Orchestra classica di Alessandria diretta da Don Pierangelo Pietracatella. “Sarà un momento di grande intensità spirituale, dice il rettore don Vanoi, cui siamo invitati a prendervi parte per gustare alcuni brani del nostro don Orione ed ascoltare brani musicali che ci preparano alla festa del 16 maggio nella quale celebreremo il 15° anniversario della Canonizzazione del nostro Don Orione”.

Tortona (Santuario): Celebrazioni in onore di San Luigi Orione nel 15° anniversario della Canonizzazione

Tortona (Santuario): Celebrazioni in onore di San Luigi Orione nel 15° anniversario della Canonizzazione

Fervono i preparativi in occasione della festa liturgica di San Luigi Orione nel 15° anniversario della Canonizzazione (2004 Roma – Piazza San Pietro) al Santuario della “Madonna della Guardia” di Tortona dove riposa il corpo del santo della carità. La celebrazione principale sarà giovedì 16 maggio alle ore 18 presieduta dal vescovo diocesano Sua Ecc.zza Mons. Vittorio Francesco Viola.

Nei giorni precedenti sarà celebrato un triduo in preparazione alle ore 21 con la Santa Messa preceduta dalla recita del Santo Rosario. Ci saranno inoltre due celebrazioni particolari: il 15 maggio alle ore 10.45 una Santa Messa per i ragazzi delle scuole e il giorno 16 alle ore 9.45 una Santa Messa per le opere di carità diocesane presieduta dal rettore don Renzo Vanoi. “Onorare il nostro Don Orione, ha detto don Vanoi, vuol dire partecipare a questi momenti di preghiera che rendono ancora più viva la sua memoria ma soprattutto ci incoraggiano e stimolano sempre più nel camminare sulle sue orme per seminare nei solchi dell’umanità quella carità che egli ha insegnato, testimoniato e trasmesso”.

III DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

III DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

Celebriamo la Terza Domenica di Pasqua. La risurrezione di Gesù ha aperto una strada nuova e noi ci siamo inoltrati per questa via. Ma corriamo il rischio di abbandonarla perché affezionati alle nostre abitudini, sopraffatti dalle preoccupazioni quotidiane. Oggi ancora una volta il Signore viene a noi per offrirci la sua presenza e sostenere i nostri passi esitanti. La sua parola rischiara la nostra esistenza. Il suo pane ci nutre e ci dà forza. Lasciamoci coinvolgere, come i discepoli, dalla vicinanza di Gesù, per saziarci di lui, del suo amore che salva.

.

.

.

II DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

II DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

Celebriamo la Seconda Domenica di Pasqua. «Otto giorni dopo… venne Gesù»: è il giorno in cui il Risorto si rende presente. L’esperienza della Pasqua si sviluppa nella comunità dei primi credenti in Gesù, ora riconosciuto come il Cristo. Nel nome di Gesù la fede diventa fonte di vita. In un’epoca in cui si vuole spiegare tutto, vedere e comprendere tutto, noi cristiani continuiamo a radunarci nel nome di Colui che non abbiamo visto, ma sappiamo vivo e presente. Ogni Eucaristia è un incontro con lui, il Risorto. Siamo disposti a riporre la nostra fiducia in Gesù? Volgiamoci verso di lui per dirgli i nostri dubbi e le nostre questioni e per essere accolti dalla sua misericordia. Da questa Liturgia impariamo a vivere il mistero della Domenica ed a tradurlo nella vita comunitaria ecclesiale e familiare, perché il Signore risorto sia al centro della nostra quotidianità.

 

biamo la nostra vita e poniamoci alla sequela di Gesù risorto e vivo, presente e operante in mezzo a noi.

.

.

.

Pasqua 2019 in Basilica_veglia del rettore don Vanoi e pontificale di Mons. Viola_FOTO e AUDIO OMELIE

Pasqua 2019 in Basilica_veglia del rettore don Vanoi e pontificale di Mons. Viola_FOTO e AUDIO OMELIE

L’annuncio pasquale risuona gioioso e festoso nella veglia pasquale di risurrezione di nostro Signore. Il rettore don Renzo Vanoi ha presieduto la veglia con alcuni confratelli ed amministrando il Battesimo ad un bambino. E’ la festa della vita nuova della luce del risorto che ha visto il Santuario riempirsi di molti fedeli per l’intero giorno di Pasqua, al pomeriggio il vescovo diocesano Mons. Vittorio Francesco Viola ha presieduto il pontificale animato dalla corale “San Luigi Orione” della Basilica. Al termine il vescovo ed i sacerdoti sono saliti al tempietto della Vergine per il canto del Regina Coeli e la benedizione solenne. Davvero sfolgori il sole di Pasqua e risuoni la terra di canti perchè il Signore della vita era morto ed ora vivo trionfa. 

FOTO VEGLIA PASQUALE E PONTIFICALE DI PASQUA (clicca qui)

ASCOLTA LE OMELIE

(Don Vanoi)

(Mons. Viola)

DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

DOMENICA DI PASQUA – anno C– AUDIO commento di Don Achille Morabito

L’annuncio di Pasqua, “Cristo è risorto!”, oggi attraversa non solo la Liturgia che ci apprestiamo a celebrare, ma il mondo intero. Cristo è risorto! Ecco la buona notizia che ha squarciato la notte. Ormai la vita ha l’ultima parola sulla morte, l’amore vince l’odio. La tomba è vuota, definitivamente vuota. E assieme ai primi testimoni anche noi osiamo credere. «Cristo vive. Egli è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo. Tutto ciò che Lui tocca diventa giovane, diventa nuovo, si riempie di vita. […] Lui è in te, Lui è con te e non se ne va mai. Per quanto tu ti possa allontanare, accanto a te c’è il Risorto, che ti chiama e ti aspetta per ricominciare. Quando ti senti vecchio per la tristezza, i rancori, le paure, i dubbi o i fallimenti, Lui sarà lì per ridarti la forza e la speranza». (Papa Francesco, Christus vivit, 1-2).

.

.

 

Alla luce di questo giorno, cambiamo la nostra vita e poniamoci alla sequela di Gesù risorto e vivo, presente e operante in mezzo a noi.

.

.

.

Pin It on Pinterest