Novena Immacolata_9 giorno_AUDIO omelia don VANOI

Novena Immacolata_9 giorno_AUDIO omelia don VANOI

Siamo entrati nella vespertina della solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria che si celebra con data fissa l’8 dicembre, quest’anno capita nella seconda domenica di Avvento. Con questa seconda tappa verso il Natale la Madonna Immacolata ci offre l’opportunità di vivere meglio con lei l’attesa del Messia e predisporre il cuore e la mente ad accogliere la nascita di Gesù, nell’annuale ricorrenza del Natale. Tuttavia, la festa dell’Immacolata è un motivo per tutti noi per riflettere sul grande mistero di questa singolare donna, Madre di Dio, preservata dal peccato originale e che ha detto il suo Si certo e convinto a Dio, nell’Annunciazione della nascita del suo Figlio. Il sì di Maria è il punto di partenza per la comprensione del dogma dell’Immacolata Concezione, proclamato da Pio IX l’8 dicembre 1854.

ASCOLTA L’OMELIA (Don VANOI)

 

Novena Immacolata_9 giorno_AUDIO omelia VIOLA

Novena Immacolata_9 giorno_AUDIO omelia VIOLA

MARIA MAESTRA DI MISERICORDIA 

Siamo giunti al termine del cammino di preparazione alla festa dell’Immacolata Concezione, giorno nel quale la chiesa celebra la memoria del santo vescovo Ambrogio e per la nostra chiesa locale la preghiera in occasione dell’anniversario di ordinazione episcopale del nostro vescovo Vittorio Viola. Termina un cammino che ha visto un bel gruppo di fedeli insieme ai sacerdoti della cattedrale don Claudio, don Luca, il canonico don Pinuccio e il rettore della Guardia don Renzo, unirsi nella preghiera del rosario e celebrare insieme i divini misteri. Nell’omelia il vescovo ha ricordato l’intenzione primaria di questa nostra preghiera ovvero quella di ottenere sante vocazioni sacerdotali e religiose. Al termine il parroco don Claudio ha donato a nome di tutta la comunità un piviale viola accompagnato da parole di ringraziamento per quanto il vescovo opera per il bene della nostra diocesi ed affidandoci tutti alla Vergine Maria che un giorno ci prenderà per mano accompagnandoci al Figlio suo.

ASCOLTA L’OMELIA (Mons. VIOLA)      

Novena Immacolata_8 giorno_AUDIO omelia don VANOI

Novena Immacolata_8 giorno_AUDIO omelia don VANOI

«Udranno in quel giorno i sordi le parole del libro; liberati dall’oscurità e dalle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno». Ci sono sordità e cecità che non riconosciamo come malattia. Eppure interdicono, deformano la conoscenza. Questo capita spesso nei confronti della Parola di Dio. La scelta di Dio di lasciarsi mediare dal linguaggio è estremamente coraggiosa: questi è fragile, fraintendibile, interpretabile da mille punti di vista, determinati anche da quella cecità e sordità di cui parlavamo prima. Eppure la Bibbia è un luogo privilegiato di Rivelazione di Dio e la chiamiamo Sacra, senza dubitare. L’esperienza giudea ci dimostra come la stessa rivelazione, la stessa Paola di Dio produca esiti diversi nelle persone: quando la Parola di Dio si fa sentire anche dalle orecchie di un sordo e si fa leggere e proclamare dagli occhi e dalla bocca di un cieco, il Messia è arrivato, è in mezzo a noi!

ASCOLTA L’OMELIA (Don VANOI)

Novena Immacolata_8 giorno_AUDIO omelia VIOLA

Novena Immacolata_8 giorno_AUDIO omelia VIOLA

LA POTENZA DI DIO NELLA NOSTRA VITA

La profezia di Isaia, ‘liberati dall’oscurità e delle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno’, trova compimento in Gesù che illumina i ciechi. Questo tema esprime che cosa Gesù è venuto a fare: Egli luce del mondo è venuto ad illuminare le tenebre di questo mondo, del cuore di ciascuno di noi. I gesti di guarigione che compie esprimo bene questa funzione di illuminatore. I due ciechi del vangelo non vedono nel corpo ma la loro anima è illuminata dalla fede. “L’azione di Dio attraverso il suo Santo Spirito nel grembo della Vergine, commenta nell’omelia Viola, è potente perchè lo spazio che incontra nella Madre è infinito. Cristo-sole, Maria-luna perchè è la stessa luce”.

ASCOLTA L’OMELIA (Mons. VIOLA)

Novena Immacolata_7 giorno_AUDIO omelia don VANOI

Novena Immacolata_7 giorno_AUDIO omelia don VANOI

«Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia». Con un paragone molto efficace e chiaro (la casa costruita sulla roccia che anche i venti più impetuosi non possono abbattere), Gesù ci ammonisce ad ascoltare le sue parole e a metterle in pratica. Al contrario chi costruisce la sua casa sulla sabbia – fuori dalla metafora – cioè su valori solo umani ed egoistici, la vedrà ben presto cadere e rovinare catastroficamente. Soltanto se la nostra vita è radicata nel messaggio evangelico ed è fondata sulla carità, ha la consistenza necessaria per superare le difficoltà e le avversità della nostra esistenza quotidiana, perché Dio ci dà l’illuminazione e la forza per vincere. In questo periodo di Avvento siamo chiamati ad esaminarci sulla nostra vita: su che cosa è fondata? A ciascuno la risposta nel profondo del suo cuore.

ASCOLTA L’OMELIA (Don Renzo VANOI)

Pin It on Pinterest