Settimo giorno della novena alla Madonna della Guardia, nel quale si è celebrata la Messa votiva di Maria Madre del bell’amore. Alle ore 17 Don Carollo ha preso come riferimento per la riflessione la seguente beatitudine: ‘Beati i puri di cuore perché vedranno Dio’. “Sappiamo bene che nel mondo biblico, sottolinea don Carollo, il cuore non è solo la sede dei sentimenti, ma delle decisioni e delle scelte. Maria ha sempre saputo scegliere secondo Dio. Il Papa concretizza questa beatitudine con queste parole: “mantenere il cuore pulito da ciò che può sporcare l’amore, questo è santità”. Pertanto, guardando Maria la tutta bella e pura, chiediamole con le parole di Don Orione: “Dammi, o Maria, un cuore grande, magnanimo, puro che possa arrivare a tutte le lacrime e i dolori dell’umanità“. Alle ore 21 Mons. Ravinale ha sviluppato la beatitudine su coloro che sono ‘puri di cuore perché vedranno Dio’. “Puro di cuore, ha sottolineato il vescovo, è chi ha un cuore semplice e puro, chi propone di non lasciar entrare nel proprio cuore nulla che minacci quell’amore. A Maria chiediamo tanta riconoscenza per il bell’amore di Dio nel quale siamo immersi, tanta purezza di cuore che esprima l’autenticità della nostra fede, contribuisca a realizzare nel mondo quell’amore che rende buoni i rapporti e vivibile la società”. Presenti alla celebrazione i fedeli dei vicariati di Broni-Stradella e Casteggio con il vicario foraneo di Casteggio Mons. Marco Daniele. Ad animare la liturgia la “Schola Cantorum” della comunità pastorale San Luigi Versiglia delle parrocchie di Casteggio, Mairano e Oliva Gessi.

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

ASCOLTA LE OMELIE

ore 17 (Don CAROLLO)

ore 21 (Mons. RAVINALE)

Pin It on Pinterest