25 ago_slide giornata_mdgSesto giorno della Madonna della Guardia dedicato in particolare alla preghiera per i nostri fratelli e sorelle malati ed infermi, invocando Maria sotto il titolo di Madre della consolazione. Nel pomeriggio alle ore 17 don Cerasa continuando il cammino di riflessione sulle virtù di Maria si è soffermato quest’oggi sul dolore, rappresentato dalla rosa canina, presente sui capitelli delle colonne del santuario. Maria, Madre della consolazione ha saputo vivere il dolore umano e ci è di esempio e di incoraggiamento anche per noi nel momento in cui dobbiamo portare la nostra croce. Essa si trasformerà sempre in salvezza per la nostra anima e in riparazione dei peccati del mondo.

Alle ore 18, in Santuario, causa maltempo, la celebrazione dedicata ai malati, presieduta da Mons. Gian Paolo Angelino, presidente nazionale dell’OFTAL. Nell’omelia ha sottolineato quanto sia importante la protezione e l’invocazione a Maria salute degli infermi.

Alla ore 21, Mons. Martinelli ha presieduto la solenne concelebrazione con la presenza dei vicariati della Bassa Valle Scrivia e Padano. Ad animare la celebrazione la corale di Sale. Nella riflessione Mons. Martinelli ha invocato Maria maestra che ci insegna ad affidarci sempre in Dio e nel suo amore e di non buttare via tempo e denaro in consolazioni effimere. Rischiamo la vita su questo amore fedele, tenace e provvidente.

ASCOLTA LE OMELIE

Messa ore 17 (Don CERASA)

Messa dei malati ore 18 (Mons. ANGELINO)

Messa ore 21 (Mons. MARTINELLI)

GUARDA LE FOTO (clicca qui)