Terzo giorno della Novena nella quale la Chiesa celebra la memoria di Maria Regina. Una memoria mariana all’interno della preparazione alla festa della nostra Vergine della Guardia. Alle ore 17, nel continuare il cammino di riflessione sulla scia della “Gaudete ed Exultate”, Don Carollo richiama alla memoria che sono “Beati i miti perché erediteranno la terra” contemplando la mitezza di Maria. “Lei è mite perché si è messa in dialogo, sottolinea il predicatore, ma prima di tutto in ascolto del progetto di Dio con docilità. Un progetto, quello della salvezza, che coinvolge non solo lei, ma l’umanità intera. Pertanto, anche con noi con Lei e come Lei con mitezza esprimiamo il nostro “Eccomi”, favorendo con la parola, la testimonianza ed un impegno concreto l’avvento di un uomo nuovo e di un mondo nuovo secondo il Vangelo”. Alla ore 21 Mons. ha sviluppato la beatitudine sui ‘miti perché erediteranno la terra’. “Maria Regina del cielo e della terra, ha detto il vescovo, è piena di grazia proprio perchè mite e affidata in Dio, ci aiuti a vivere come Lei perchè a nostra volta possiamo entrare nel Regno di Dio. Presente il vicariato delle Valli Curone e Grue con il loro vicario foraneo Don Gino Bava parroco di Viguzzolo. Ad animare la celebrazione la corale di Viguzzolo diretta dal M° Silvia Semini.

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

ASCOLTA LE OMELIE

ore 17 (Don CAROLLO)

ore 21 (Mons. RAVINALE)

 

Pin It on Pinterest