22 ago: Maria orienta il nostro cammino – VIDEO 3° giornata della Novena

22 ago: Maria orienta il nostro cammino – VIDEO 3° giornata della Novena

22 ago_slide video gionalieriIn questo giorno nel quale la Chiesa celebra la memoria di Maria Regina, la meditazione della giornata ci viene proposta “dall’alto di Tortona” con lo sguardo verso la Statua della Madonna della Guardia perchè è proprio Lei che illumina, sostiene e soprattutto guida il nostro cammino. Piero Cuniolo ci offre questa riflessione invitando a guardare e farsi raggiungere dallo sguardo materno della Vergine.

20 ago: Video saluto del predicatore don Alberto Alfarano e presentazioni delle Corali – GUARDA I VIDEO

20 ago: Video saluto del predicatore don Alberto Alfarano e presentazioni delle Corali – GUARDA I VIDEO

20 ago_slide video gionalieriIn questo primo giorno della Novena proponiamo i primi due video che ci aiuteranno a conoscere sempre di più il nostro Santuario in particolare il periodo della Novena. Don Alberto Alfarano, predicatore della Novena delle ore 17 ha donato il suo saluto ai piedi della Vergine ed il cerimoniere Fabio Mogni insieme agli organisti ed animatori del Santuario hanno presentato le corali che animeranno le liturgie della novena e della festa. Nei prossimi giorni il laico Piero Cuniolo guida preziosa dei pellegrini che si recano in visita al Santuario illustrerà alcuni ricordi storici che ognuno potrà vivere come meditazione ed attualizzarli nella vita per essere sempre più fedeli devoti del Tempio realizzato e voluto dal santo fondatore Luigi Orione.

 

ASCENSIONE del SIGNORE_video commento del rettore Don Renzo Vanoi

ASCENSIONE del SIGNORE_video commento del rettore Don Renzo Vanoi

ascensioneGesù, che sale al cielo, non ci abbandona ma è presente in mezzo a noi in modi diversi. Don Renzo Vanoi ci offre la riflessione di questa solennità dell’Ascensione. La Chiesa ne vive ora, in questa Liturgia, la Comunità riunita e, soprattutto, la presenza nella “Parola” e nel “Sacramento”, ossia attraverso la “memoria” di Lui, morto e risorto. E questa fede genera la speranza nel suo ritorno, la speranza di essere per sempre con Lui, dunque la vita vissuta nell’attesa. L’ascensione non rimanda ad un aldilà astratto o mitico, ma al mistero nel tempo, mistero di presenza e memoria, di fede e di speranza, concretizzate attraverso la carità. L’Ascensione è un invito alla testimonianza: le Comunità cristiane, che vivono ora nell’attesa del ritorno di Gesù, sono continuamente chiamate a rendergli testimonianza. Questa consapevolezza immerge la Chiesa nella storia e la orienta verso il futuro. Celebriamo la divina Eucaristia per essere uniti a Cristo e partecipare, sin da ora, alla sua gloria. Allo stesso tempo, invochiamo il dono dello Spirito perché ci faccia comprendere fino in fondo il Mistero pasquale di Cristo e ci renda testimoni instancabili del suo Vangelo nel mondo.

II dom di Pasqua_video commento

II dom di Pasqua_video commento

II dom di PasquaCelebriamo oggi la Seconda Domenica di Pasqua. Il rettore don Renzo Vanoi ci chiama a sottolineare nella nostra vita quanto dobbiamo essere veri testimoni di una risurrezione che se anche non abbiamo visto con i nostri occhi e toccato con le nostre mani, siamo certi nella nostra fede che Egli è vivo e cammina con noi.
«Otto giorni dopo… venne Gesù»: è il giorno in cui il Risorto si rende presente. L’esperienza della Pasqua si sviluppa nella comunità dei primi credenti in Gesù, ora riconosciuto come il Cristo. Nel nome di Gesù la fede diventa fonte di vita. Il Vangelo di oggi introduce il racconto dell’apparizione del Signore ai discepoli, dopo la sua risurrezione. Prima Tommaso è assente, poi diviene il protagonista dell’esperienza del Risorto. Da questa Liturgia impariamo a vivere il mistero della Domenica ed a tradurlo nella vita comunitaria ecclesiale e familiare, perché il Signore risorto sia al centro della nostra quotidianità.

Battesimo del Signore_video commento

Battesimo del Signore_video commento

battesimo del signoreCelebriamo oggi la festa del Battesimo del Signore: è l’inizio della vita pubblica di Gesù,  della  sua  missione  di  annuncio  del  Regno. Ultima delle feste natalizie, la festa del Battesimo del Signore ci porta ogni anno in un ambiente radicalmente diverso da quello del presepio e ci obbliga in tal modo a vivere uno “stacco” tanto evidente quanto salutare. Niente più capanna, nè pastori, nè pecore. Maria e Giuseppe sono scomparsi dalla scena e il bambino è già uomo fatto, come del resto l’altro personaggio del racconto evangelico, Giovanni il Battista.

XXIX dom del TO_video commento del Rettore

XXIX dom del TO_video commento del Rettore

XXIX Domenica del Tempo Ordinario - CCelebriamo la XXIX Domenica del Tempo Ordinario. Il rettore don Vanoi ricorda che il tema della preghiera guida la Liturgia odierna. Preghiera “cristiana” perché nasce dalla fede in Cristo Gesù e trova in lui il modello di come invocare il Padre. Preghiera che, prima di implorare aiuto nei bisogni della quotidianità, deve farsi ascolto e accogliere la parola che Dio intende rivolgerci. In questo senso essa diventa espressione di fede: accoglie nel limite umano la grazia della misericordia e della salvezza che Dio ci offre. Lo Spirito Santo ci aiuti ad accogliere concretamente nella nostra vita la Parola e l’Eucaristia che il Signore spezza per noi.

Pagina 1 di 2012345...1020...Ultima »

Pin It on Pinterest

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi