Tortona (Santuario): Secondo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Don Marchetti

Tortona (Santuario): Secondo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Don Marchetti

MARIA MODELLO DI FEDE

Nel secondo giorno della novena nella festa dell’apostolo Andrea, don Marchetti pone la sua riflessione su cosa vuol dire essere amici e profeti di Dio. “Tutti lo siamo, ci dice il predicatore, perché Dio ci vuol bene ed essere amici vuol dire entrare in relazione con Lui, lasciarci condurre da Lui permettendo che entri nei nostri cuori. Questo comporta delle sfide perché a volte abbiamo paura, ma con un clima di preghiera possiamo entrare in pieno in questa relazione. Dobbiamo lasciare che la Sua presenza sia il fondamento della nostra vita. Essere profeti significa elevare la voce contro l’ingiustizia, fare del bene, essere mossi ad agire per il Regno di Dio, consolare il fratello”. Conclude con una sottolineatura mariana. “Lo Spirito ci aiuta in questo attraversando alcune frontiere quali tra le culture, le religione, le razze. L’orizzonte più estremo di questa comunione è lo Spirito di Dio. Per noi che celebriamo Maria nella sua immacolata concezione tutto questo ci aiuta a distinguere e conoscere bene quale è il significato della Vergine per la nostra fede”.

ASCOLTA L’OMELIA (Don MARCHETTI)

 

Tortona (Duomo): Secondo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Mons. VIOLA

Tortona (Duomo): Secondo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Mons. VIOLA

MARIA DONNA DELL’OBBEDIENZA

Secondo giorno della novena nel quale la Chiesa celebra la festa dell’apostolo Andrea, il primo annunciatore della presenza del Messia. Nella riflessione mons. Viola delinea la figura di questo apostolo e indica anche come Maria è guidata e mossa dallo Spirito Santo, invitando tutti ad essere annunciatori missionari del Vangelo. “Andrea annuncia una Presenza che per diventare poi pieno dovrà attendere il dono dello Spirito in un percorso di conoscenza di Gesù e di docilità che lo rende per noi modello di sequela. La Vergine Maria è un modello esemplare, un icona perfetta per come si è lasciata ‘muovere e riempiere’ dallo Spirito entrando in un dialogo eterno con la SS.ma Trinità”.

ASCOLTA L’OMELIA (Mons. VIOLA)

Tortona (Santuario): Primo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Don Marchetti

Tortona (Santuario): Primo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Don Marchetti

MARIA COOPERATRICE DEL REDENTORE

Al Santuario della Guardia, è iniziata solennemente la Novena dell’Immacolata con la Celebrazione della Santa Messa e il canto delle invocazioni mariane, il Tota Pulchra e il Magnifacat. A presiedere questo novenario in preparazione alla solennità, il sacerdote orionino don Vincenzo Marchetti che in queste sere offrirà spunti di riflessione sul tema della comunione dei Santi e come la Vergine Maria sia e svolga una parte essendo Lei, il modello, l’esempio di persona che lasciando agire Dio nella sua vita da inizio a questo processo di santità. “Maria è amica di Dio e profeta, ha detto don Vincenzo, è una donna dello Spirito che cammina con esso partecipando all’opera della redenzione. Dio con un gesto di infinita misericordia accoglie Maria in questo genere salvifico di Dio per il genere umano. E’ lo Spirito al centro del nostro discorso teologico. 

ASCOLTA L’OMELIA (Don Marchetti)

 

 

Tortona (Duomo): Primo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Mons. VIOLA

Tortona (Duomo): Primo giorno Novena dell’Immacolata – OMELIA Mons. VIOLA

MARIA RADICATA NELLA SPERANZA

All’alba di giovedì 29 novembre 2018, in Cattedrale è iniziata la Novena dell’Immacolata Concezione presieduta dal nostro vescovo mons. Vittorio Viola. È il secondo anno che il Pastore della Chiesa Tortonese ha indetto questo novenario alle ore sei con la recita del Santo Rosario e la Celebrazione Eucaristica con un intenzione particolare: quella di ottenere numerose e sante vocazioni sacerdotali.

ASCOLTA L’OMELIA (Mons. Viola)

In questo primo giorno è stata celebrata Maria sotto il titolo di ‘Madre della speranza’. Nell’omelia il vescovo ha sottolineato questo il nostro amore verso il Signore sia una restituzione al suo, pieno di misericordia. “Dobbiamo rafforzarci nella speranza, perché troppo spesso ci guardiamo dentro i nostri limiti, fatiche e fallimenti. Ma rischiamo di perdere a volte, ha detto mons. Viola, la dimensione della speranza ed è appunto dentro questa speranza che volgiamo camminare. La Parola di oggi è un invito e una visione alla speranza sulla storia intera”. “In questo cammino di speranza che è il Suo ritorno, ha concluso, sempre accanto a noi vi è la presenza della Vergine Maria nella quale la speranza è frutto del suo grembo.

CRISTO RE – AUDIO commento di Don Achille Morabito

CRISTO RE – AUDIO commento di Don Achille Morabito

Celebriamo la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo. Questa ultima Domenica dell’Anno liturgico ci invita a contemplare Cristo nostro Re… ma il suo regno non è di questo mondo! Cristo, infatti, non è venuto in mezzo a noi come un grande della terra e non ha cercato un posto tra i ricchi e i potenti. È venuto invece come testimone di un Dio che è amore, misericordia, dono di sé. Accogliamo in questa Eucaristia Cristo, nostro Re perché Servo: ci insegni Egli ad amare servendo, a donare con gioia e a trovare nel bene dei fratelli la nostra vera gioia.

 

Don Orione nella Cappelletta della Madonna della Guardia a Farra di Soligo (TV) – FOTO – AUDIO E VIDEO

Don Orione nella Cappelletta della Madonna della Guardia a Farra di Soligo (TV) – FOTO – AUDIO E VIDEO

Mercoledì 21 novembre, nella memoria della Presentazione di Maria al Tempio, il rettore don Renzo Vanoi accompagnato dal segretario Mogni Fabio e dal chierico Juri, si è recato presso Farra di Soligo (TV) per la benedizione di un busto di San Luigi Orione che verrà collocato presso la Cappelletta di San Tiziano, sita nella periferia del paese nella quale è esposta la statua della Madonna della Guardia. Il 21 novembre per la città di Venezia, Trieste e in moltissime città e paesi dell’antica Repubblica, nell’Italia, in Istria e in Dalmazia è una giornata molto solenne nella quale si celebra la Madonna della Salute, festa religiosa istituita dalla Repubblica Veneta nel 1630 e osservata solennemente in tutto il territorio della Serenissima fino alla sua caduta. A questa ricorrenza presso la Chiesa di Farra di Soligo ha luogo la celebrazione di ringraziamento dei contadini con una solenne celebrazione eucaristica nella quale vengono offerti i prodotti della terra e al termine la benedizione dei mezzi agricoli. A presiedere la celebrazione è stato inviata dal parroco don Brunone, il rettore della Guardia di Tortona don Renzo Vanoi che nella circostanza ha benedetto un busto di Don Orione che verrà collocato nella cappelletta di San Tiziana che venera la Madonna della Guardia. Un devozione che risale a quando, ha spiegato don Vanoi, un sacerdote di queste zone che portò questa statua per la pubblica venerazione”. Un bel momento di comunità e di “gemellaggio” in unità di Spirito, in questo anno Santo della Carità, centenario del Voto di don Orione per la costruzione del Santuario in Tortona. Siamo alla porte della novena all’Immacolata, chiediamo la grazia di numerose e sante vocazioni perché le nostre terre possano far germogliare ancora germi di vocazione e così vedere la Chiesa rifiorire di nuovi figli che si consacrano totalmente a Cristo nostra via, verità e vita.

AUDIO OMELIA (Don Renzo Vanoi)

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

 

 

 

 

Pin It on Pinterest