Genova (Paverano): Festeggiato l’80 compleanno di Mons. Canessa, vescovo emerito di Tortona.

Genova (Paverano): Festeggiato l’80 compleanno di Mons. Canessa, vescovo emerito di Tortona.

2018_lug_23_GENOVA_80anni di Mons. Canessa_do_ (1)Lunedì 23 luglio, presso l’istituto orionino “Paverano” di Genova, è stato festeggiato l’ottantesimo genetliaco del vescovo emerito di Tortona Mons. Martino Canessa. La festa è stata voluta ed organizzata dal direttore don Alessandro D’Acunto da poco rieletto economo della Provincia Religiosa che in questi anni di permanenza a Genova ha potuto condividere in diverse circostanze momenti con il vescovo Martino. Al momento di fraternità hanno preso parte il cardinale arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco, il vescovo di Tortona Mons. Vittorio Francesco Viola, alcuni confratelli amici di Canessa e la comunità orionina genovese.

Al mattino, presso la Cappella dell’istituto Mons. Canessa ha presieduto la concelebrazione eucaristica ringraziando nell’omelia in modo particolare don D’Acunto, non solo per l’invito in occasione di questo evento ma per il bene che ha saputo donare in questi anni come direttore. “Devo essere sincero, ha detto Mons. Canessa, mi dispiace che essendo stato chiamato ha ricoprire un ruolo importante, debba lasciare Genova dove ha saputo essere un vero padre in questa cittadella della carità orionina”.

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

Molto famigliare il pranzo, durante il quale si è dialogato in modo molto fraterno ed al termine il cardinale, dopo aver augurato ancora ogni bene al vescovo Canessa ha aggiunto un suo personale grazie: “per essere tornato nella tua Genova che ti ha accolto con tanta benevolenza ed in particolare ti sono grato per l’aiuto pastorale che rendi ancora con il tuo servizio episcopale e la tua presenza agli incontri che sono momenti di comunione con il presbiterio. Ringrazio la famiglia orionina, ha terminato il cardinale, che ha voluto organizzare questo bel momento di famiglia ma in particolare sono grato per la loro missione in Genova verso i poveri e i bisognosi. Continuate ha mettere cuore a quanto fate”. Mons. Viola, al suo predecessore ha rivolto parole di augurio e di ringraziamento per quanto ha seminato nella diocesi tortonese. Durante il pranzo il direttore provinciale don Aurelio Fusi ha raggiunto mons. Canessa con una telefonata per esprimere il suo augurio, la sua vicinanza e il suo ringraziamento per il suo ministero nella chiesa di Tortona, la chiesa di Don Orione che è centro e cuore dell’intera Congregazione.
Un augurio a Mons. Canessa che può sintetizzare questa giornata lo prendiamo dalla liturgia odierna perché “la Parola sempre ci parla”, nella festa di Santa Brigida il vangelo secondo Matteo ci dice che il Padre è glorificato se portiamo molto frutto e diveniamo suoi discepoli. Mons. Canessa, pace vita e salute oggi e sempre!

MADONNA DELLA GUARDIA 2018 – PROGRAMMA NOVENA E FESTA  – scarica e condividi

MADONNA DELLA GUARDIA 2018 – PROGRAMMA NOVENA E FESTA – scarica e condividi

annuncio nov e festa MdG 2018_slideSiamo ad un mese dall’inizio della Novena e ormai fervono i preparativi annuali in onore della Madonna della Guardia in Tortona (AL) che culmineranno il 29 agosto nella solennità dell’Apparizione con la presenza dell’arcivescovo di Milano S.E. Rev.ma Mons. Mario Enrico Delpini che presiederà il pontificale alle ore 10.30. La novena inizierà lunedì 20 agosto e vedrà ogni sera in Santuario il pellegrinaggio dei vicariati della Diocesi con le loro corali che animeranno la liturgia. La Santa Messa delle ore 21.00 sarà predicata da tre vescovi, (20-22 agosto – Mons. Vincenzo Di Mauro, vescovo emerito di Vigevano, 23-25 – Mons. Paolo Martinelli, vescovo ausiliare di Milano, 26-28 Mons. Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano e abate emerito di Sant’Ambrogio) mentre alle ore 17 il sacerdote orionino don Fabio Cerasa direttore della Comunità orionina in Ucraina.  Ogni giorno le Sante Messe avranno il seguente orario 7-8-9-10-17-21, alle ore 7.30 le Lodi e alle ore 18.30 i Vespri esclusa la domenica. Come sempre diverse saranno le celebrazioni particolari in questo Anno Santo – centenario del Voto che fece San Luigi Orione per la costruzione del Santuario nel quale si potrà lucrare l’Indulgenza Plenaria. Sabato 25, alle ore 18.00 presso il cortile del Centro “Mater Dei” la tradizionale Messa per i malati, presieduta da Mons. Gian Paolo Angelino, presidente nazionale dell’OFTAL. La vigilia della festa, 28 agosto, alle ore 23.00, il vescovo diocesano Mons. Vittorio Francesco Viola presiederà la Santa Messa con i parroci della città ed a seguire il tradizionale “Caffè di Don Orione”. 

manifesto_Madonna della Guardia 2018 novena – SCARICA E DIFFONDI 

manifesto_Madonna della Guardia 2018 novena Bordeaux-1Il giorno della festa, 29 agosto, oltre al Pontificale dell’Arcivescovo di Milano Mons. Delpini, numerose saranno le Sante Messe a partire dalle ore 6.30 presieduta da don Alessandro D’Acunto, economo provinciale, alle ore 7.30 da don Claudio Baldi parroco del Duomo di Tortona. Alle ore 8.30 il direttore generale Padre Tarcisio Vieira presiederà la Santa Messa dei giubilei sacerdotali e religiosi. Nel pomeriggio alle ore 15.30 presiederà don Aurelio Fusi, direttore provinciale, alle ore 17.00 il vescovo diocesano Mons. Vittorio Francesco Viola presiederà la Santa Messa e guiderà successivamente la solenne processione con la Statua della Madonna fino in Duomo con la recita del Credo come voleva Don Orione ed il rientro in Santuario con la Benedizione Eucaristica. Alle ore 21.00 Santa Messa presieduta da Don Maurizio Ceriani, prevosto dell’Insigne Collegiata di Casei Gerola (PV), al termine i tradizionali fuochi articiali (ore 22.15). Alle ore 22.30 il rettore della Basilica don Renzo Vanoi concluderà la giornata con l’ultima Celebrazione Eucaristica. La mattina seguente, 30 agosto, alle ore 7.00, il direttore generale don Tarcisio Vieria presiederà la concelebrazione per tutti i benefattori defunti. “Una delle sfide che Maria ci lancia nel vivere la virtù della carità, dice il rettore don Renzo Vanoi,  è proprio quella di provare a viverla. Si tratta di un dono, è una virtù che viene da Dio, e perciò l’unico modo per farla vivere e lasciarla agire in noi. Ci accompagni questo pensiero nel vivere la solennità della Madonna della Guardia in questo anno Giubilare della “Carità”. Don Orione che ha predicato, amato e vissuto la carità con Maria nostra Madre ci accompagni”. 

Per tutti, in particolare per chi non potesse o è lontano dal Santuario potrà seguire sul sito internet (www.madonnadellaguardiatortona.it) ogni giorno la pubblicazione di un pensiero spirituale che guiderà la giornata e alla sera verrà pubblicata la cronaca della giornata arricchita di foto, audio delle riflessioni ed interviste. E’ sicuramente un mezzo di comunicazione da seguire e diffondere ad amici e conoscenti perché davvero la “buona notizia” si estenda sempre di più. Il giorno della festa le celebrazioni principali saranno trasmesse in diretta e visibili sempre dal sito della Basilica.

XVI DOM DEL T.O. – AUDIO commento di Don Achille Morabito

XVI DOM DEL T.O. – AUDIO commento di Don Achille Morabito

slide_1Celebriamo oggi la XVI Domenica del Tempo Ordinario. Tutta la storia della salvezza ci ricorda che Dio non rimane insensibile di fronte alle nostre stanchezze, miserie e ignoranze umane. Se ci rivolgiamo a lui, egli ci ascolta. Sembra che attenda solo quello! Egli ci ha detto che quando ci riuniamo nel suo nome lui è presente. La sua presenza dà sicurezza, serenità e pace. È la presenza del Pastore che conosce sia il suo gregge che i pascoli più ricchi e sicuri. L’Eucaristia è questo segno della presenza reale di Cristo e il sacramento che ci nutre e sostiene nel cammino verso la nostra piena maturità in Lui: lasciamoci condurre da Lui verso la sorgente zampillante dell’Amore per trovare ristoro e consolazione.

14-15 lug: Visita in Ucraina del card. Bassetti, mons. Viola e don Vanoi – FOTO e VIDEO

14-15 lug: Visita in Ucraina del card. Bassetti, mons. Viola e don Vanoi – FOTO e VIDEO

PXNZ4641Accogliendo l’invito di Sua Beatitudine Svjatoslav Ševčuk, Capo e Padre della Chiesa greco-cattolica ucraina, il Cardinale Gualtiero Bassetti, accompagnato da Mons. Vittorio Viola, Vescovo di Tortona, e da una piccola delegazione composta da sacerdoti e laici, ha partecipato nei giorni 14 e 15 luglio al pellegrinaggio internazionale che si svolge annualmente al Santuario di Zarvanytsia, principale luogo del culto mariano per la Chiesa greco-cattolica ucraina. Della delegazione faceva parte anche Don Renzo Vanoi, rettore della Basilica-Santuario della Madonna della Guardia di Tortona.

“Per il nostro popolo, provato da guerra e da sofferenza – ha affermato Sua Beatitudine Svjatoslav –, la visita del Cardinale Bassetti è un segno d’affetto e di vicinanza della Chiesa italiana”. Prima di partecipare alle celebrazioni mariane in programma a Zarvanytsia (la fiaccolata, la Divina Liturgia e il saluto ai pellegrini) il porporato ha fatto sosta nella città di L’viv.  “Nella mattinata di sabato 14 luglio- racconta Don Moreno Cattelan, missionario orionino in Ucraina – la delegazione, accompagnata da Don Egidio Montanari, ha visitato alcuni luoghi simbolo della città come la cattedrale Greco-cattolica che conserva le spoglie dei grandi vescovi maggiori del XX secolo. Dal Metropolita Andrej Septyckyj (1901-1944) che fu guida spirituale durante le due Guerre Mondiali, al cardinale Josyp Slipyj che per 18 anni ha vissuto nei “Gulag” siberiani; la chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, “memorial” delle vicende storiche attuali e dello scontro con la Federazione Russa; il centro storico di L’viv, che dal 1998 è stato inserito dall’ UNESCO nell’elenco dei Patrimoni dell’ umanità”.  “L’escursione – aggiunge Don Cattelan – si è conclusa nel nostro “Centro Divina Provvidenza” dove, al suo arrivo, il Cardinale è stato accolto dai giovani disabili di “Casa Cafarnao” che hanno regalato all’illustre ospite e a quanti lo accompagnavano alcuni lavoretti eseguiti nel laboratorio occupazionale. La visita è poi proseguita nella cappella del Centro, dedicata a San Luigi Orione, nell’ attiguo oratorio, per concludersi nel monastero dove il cardinale si è intrattenuto a pranzo con la comunità dei religiosi e alcuni seminaristi”. “Prima di iniziare il viaggio per Zarvanytsia, l’illustre ospite, nel salutarci affabilmente, – aggiunge – ha ringraziato la comunità per il lavoro pastorale e caritativo che svolge da più di dieci anni nel quartiere Topolna. “Stando in mezzo a voi – ha concluso il porporato – ho potuto conoscere meglio Don Orione. Qui da voi si respira il suo spirito di carità e accoglienza dei poveri. Dio benedica la vostra missione”.  Alla delegazione si è aggiunto anche Don Egidio Montanari che così ha potuto partecipare alle celebrazioni svoltesi nel pomeriggio di sabato e alla domenica nella Basilica della Madre di Dio di Zarvanytsia affidando il futuro della nostra “piccola opera Don Orione in Ucraina ” nelle mani di Maria e della Divina Provvidenza. (Fonte: Sito Don Orione)

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

VIDEO

16 lug: Celebrata la Festa della Madonna del Carmine – FOTO e AUDIO OMELIA

16 lug: Celebrata la Festa della Madonna del Carmine – FOTO e AUDIO OMELIA

2018_lug_16_TORTONA_Mad Carmine_do_ (19)Con grande solennità è stato reso onore alla Regina del Monte Carmelo presso la Chiesa dell’opera orionina di “San Michele Arcangelo” in Tortona. La festa è stata preceduta da una Novena nella quale ogni sera un sacerdote della Congregazione ha consegnato ai fedeli presenti un pensiero spirituale. Lunedì 16 luglio, è stato invitato ha presiedere la festa Don Antonio Lecchi, sacerdote orionino ora parroco a Pavia ma che per nove anni ha guidato la Parrocchia di San Michele e il ricordo e la stima sono sempre molto reciproci. Alle ore 18 la Santa Messa nella quale Don Antonio ha sottolineato l’affidamento che ognuno deve sempre compiere nei confronti della Mamma del cielo. “Non stanchiamoci mai di guardare a Lei e di invocarla nel momento del bisogno”. Alla sera, anche se il tempo non sia stato molto clemente durante la giornata, si è snodata la processione con il tradizionale percorso. Al rientro, Don Antonio è salito all’ambone per la riflessione che ha riassunto questa giornata: “Maria è presente nella nostra vita come mamma che saprà aiutarci sempre, soprattutto nei momenti di maggior difficoltà”.  E poi un bell’augurio che ha voluto lasciare a tutti coloro che sono stati per tanti anni i suoi parrocchiani: “la Madonna ci guidi ed illumini nel cammino della nostra vita“. Dopo il momento liturgico ci si è recati presso il cortile del Paterno per condividere ancora un momento di fraternità. La Vergine del Carmelo custodisca sempre noi suoi figli e come ha detto Papa Francesco in occasione di questa memoria mariana: “accompagni i nostri passi nel cammino quotidiano verso il Monte di Dio”.

GUARDA LE FOTO (clicca qui)

ASCOLTA L’OMELIA (Don Antonio LECCHI)

XV DOM DEL T.O. – AUDIO commento di Don Achille Morabito

XV DOM DEL T.O. – AUDIO commento di Don Achille Morabito

Mc 6,7-13.Celebriamo la XV Domenica del Tempo Ordinario. Il Signore Gesù, che ci ha convocato per la celebrazione della Pasqua settimanale, ci chiede oggi di essere disponibili ad accogliere la sua Parola e ad accoglierci vicendevolmente. Egli non si tanca di offrirci gesti profondi di Amore perché sappiamo rispondere con gioia ad ogni sua chiamata. Oggi, come un tempo gli apostoli, Egli ci chiama e invia nel mondo per annunciare il suo Regno agli uomini del nostro tempo; rendiamoci prontamente disponibili alla missione che Egli ci affida!

Pin It on Pinterest